Giornata di Floriterapia e Chinesiologia applicata presso UniTE

blog-img

 

Il 27 novembre 2015 si svolgerà presso l’Università degli Studi di Teramo una giornata di Floriterapia e Chinesiologia applicata. Durante la giornata studenti e laureati di Medicina Veterinaria ma anche di Tutela e Benessere Animale (TBA) potranno scoprire e iniziare a conoscere due tecniche che, se usate correttamente, potranno essere di enorme utilità nella pratica quotidiana. Se vi pare “roba strana” venite a dare un’occhiata ? troverete Medici Veterinari competenti! Scope, zucche e gatti neri li lasciamo a casa ? Il 27 novembre ci troviamo in Aula Tesi della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Teramo per cominciare a conoscere Floriterapia di Bach e Australiana e la Chinesiologia applicata. Il programma prevede prima di tutto una introduzione di cui sarò relatrice, per ricordare e ricordarci cosa si intende per Medicine Alternative Veterinarie. Quali sono le discipline riconosciute dalla FNOVI e in quanto tale appannaggio del solo Medico Veterinario? Un piccolo approfondimento ci permetterà di saperle riconoscere e differenziare fra di loro. Capiremo inoltre perché questi trattamenti sono considerati “Atto Medico”. Quali sono invece le discipline che, dopo adeguata formazione, possono praticare anche altre figure professionali, fra cui ad esempio il laureato in Tutela e Benessere Animale (TBA)?
Fiore di Waratah (Telopea speciosissima) – Essenza Australiana utile per aiutare i nostri Amici Animali a ritrovare coraggio e fiducia.
La Floriterapia di Bach e Australiana e la Chinesiologia sono un esempio di discipline non riservate ai soli Medici Veterinari. In particolare, la Floriterapia può essere considerata un esempio di trattamento così detto vibrazionale o energetico dello stato emotivo e in parte anche fisico dell’animale, mentre la Chinesiologia rappresenta soprattutto una tecnica diagnostica per l’individuazione di alterazioni dello stato di Salute dell’individuo. La dottoressa Annarita Ventura, Medico Veterinario esperto in Comportamento Animale, ci illustrerà prima di tutto quali sono i principi base della Floriterapia, includendo sia Fiori di Bach e Australiani. Grazie alla sua lunga esperienza nell’uso dei Fiori nella pratica clinica comportamentale inoltre la dott.ssa Ventura ci illustrerà come impostare un trattamento con Fiori di Bach e Australiani, guidandoci alla scoperta delle emozioni e della loro espressione nel Cane e nel Gatto. Dopo una breve pausa pranzo, la palla passerà al dottor Franco Finucci, Medico Veterinario specialista in Patologia e Tecnologia Aviare e in Sanità Pubblica, dirigente ASL dell’Aquila.  Il dottor Finucci ci mostrerà come sia possibile coniugare anche una pratica clinica come veterinario “di stalla” ad una tecnica diagnostica come la Chinesiologia applicata. Un test chinesiologico infatti ci può permettere di riconoscere e modificare delle alterazioni dello stato di Salute anche in un animale, attraverso precise tecniche comprovate dall’esperienza. Nonostante questa giornata ci metta di fronte a pratiche non ancora riconosciute dalla scienza ufficiale, lo scopo della giornata è mettere lo studente o il laureato a confronto con Medici Veterinari di grande esperienza, per ricordarci l’importanza che l’esperienza clinica deve avere nelle nostre decisioni come medici o tecnici veterinari.
La conoscenza nasce dall’esperienza. La natura ha origine da una causa e termina con un’esperienza, quindi partite dall’esperienza e studiate la causa “. ( cit. Leonardo Da Vinci)
?  

2019© copyright Dr Maria Mayer